W3C

Il World Wide Web Consortium organizza un Workshop sui Framework per la Semantica nei Web services

Si identificano punti di intersezione tra Web services e Semantic Web

Contact America, Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884 or +1.617.253.2613
Contact Europe, Africa, and the Middle East --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contact Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese e tradotta in altre lingue dagli Uffici W3C )

http://www.w3.org/ -- 09 giugno 2005 - Il World Wide Web Consortium (W3C) apre oggi i lavori del Workshop W3C sui Framework per la Semantica nei Web services ad Innsbruck, Austria. Ospitato dal Digital Enterprise Research Institute (DERI) di Innsbruck è supportato dal EC's IST programme WS2 project. Oltre 60 organizzazioni hanno presentato lavori con l'obiettivo di identificare aree di interessi condivisi tra Web services e le comunità del Semantic Web.

La descrizione semantica è la chiave per numerosi problemi di alto livello riguardanti i Web services

Gli standard per i Web services, attualmente in fase di sviluppo presso la W3C Web Services Activity e presso altre organizzazioni, compongono una pila di tecnologia integrata su cui gli sviluppatori di Web application possono fare affidamento, per garantire l'interoperabilità. Fin dal principio la ricerca è stata condotta con lo scopo di soddisfare le particolari esigenze in quest'area, quali la registrazione di risorse o servizi, la scoperta di risorse o servizi sul Web o la composizione di un servizio mediante l'utilizzo di molteplici servizi differenti, etc. La prima soluzione adottata è consistita nell'utilizzo di Web agents, spesso impiegando directory pre-definite, alcune volte semplicemente muovendosi liberamente nel Web.

In parallelo, la W3C Semantic Web Activity ha sviluppato i primi mattoni delle tecnologie del Semantic Web : il Resource Description Framework (RDF) e il Web Ontology Language (OWL). Il W3C Semantic Web Services Interest Group - con oltre 450 partecipanti - ha mostrato forte interesse nell'avere una semantica più integrata all'interno della pila di sviluppo dei Web Services, fornendo anche i risultati di una molteplice varietà di progressi in questo settore di ricerca. Questa attività si focalizza verso l'obiettivo generale di un framework più completo ed espressivo per la descrizione di tutti gli aspetti dei servizi, che possa realizzare tool più potenti e una automazione più completa per coprire un ampio spettro delle attività dei Web services.

L'interesse nell'individuare soluzioni condivise sta crescendo

Recentemente, durante il Constraints and Capabilities Workshop del W3C, sono state discusse proposte riguardanti le tecnologie per il Semantic Web, alla luce dei requisiti necessari per la definizione delle politiche per i Web Services. Ora puntiamo a ricercare una struttura generica ed estendibile, basata sulle tecnologie del Semantic Web, per supportare obiettivi a più lungo termine, mentre continuiamo a sviluppare soluzioni immediate per i requisiti più urgenti dei Web Services. L'integrazione nella pila di sviluppo dei Web Services ed anche nell'architettura del Web dovrebbe essere una proprietà chiave di una tale struttura.

Lo scopo del workshop sui Frameworks for Semantics in Web Services è quello di fornire al W3C consigli su possibili lavori futuri in questo settore. Riunendo insieme comunità eterogenee composte dalla Comunità per il Semantic Web e i Web Services, da ricercatori e sviluppatori di software per aziende, da utenti finali, il W3C spera di riuscire a tracciare un profilo preciso dei migliori casi d'uso, per giungere alle soluzioni più efficaci e più complete. Gli argomenti affrontati includono:

Prossime azioni per lo sviluppo di un report finale

Al termine del workshop, che durerà due giornate, il W3C pubblicherà un report contenente considerazioni conclusive emerse dalle presentazioni e dalle discussioni. Tutti i materiali, inclusi i lavori, saranno resi disponibili.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il W3C è stato creato per portare il Web al massimo del suo potenziale, sviluppando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e ne assicurino l'interoperabilità. È un consorzio industriale internazionale guidato congiuntamente da dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e and Keio University in Giappone. I servizi forniti dal Consorzio includono: un archivio di informazioni sul World Wide Web per sviluppatori ed utenti, vari prototipi e applicazioni campione per dimostrare l'utilizzo della nuova tecnologia. Ad oggi, oltre 350 organizzazioni sono Membri del W3C. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/