W3C

Il World Wide Web Consortium presenta SMIL 2.1 come W3C Recommendation

Tecnologia multimedia pronta per i dispositivi mobili

Contatti America e Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884
Contatti Europa, Africa e Medio Oriente --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contatti Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese, e tradotta in altre lingue dagli Uffici W3C )



http://www.w3.org/ -- 13 dicembre 2005 -- Il World Wide Web Consortium annuncia l'avanzamento di Synchronized Multimedia Integration Language (SMIL 2.1) allo stato di W3C Recommendation. Grazie ai progressi di SMIL 2.1, il W3C sta raggiungendo l'obiettivo di rendere realtà le presentazioni multimedia su dispositivi mobili.

"Oggi con SMIL 2.1 il W3C mantiene la promessa di realizzare presentazioni multimedia di qualità per il Web su dispositivi mobili", ha spiegato Chris Lilley, Chair del W3C Hypertext Coordination Group. "Molti fornitori hanno sempre espresso il loro supporto a SMIL 2.1, in collaborazione con il 3rd Generation Partnership Project. "

SMIL adottata anche dai fornitori di 3G Mobile

Le nuove caratteristiche di SMIL 2.1 sono il risultato di una stretta coordinazione tra associazioni di utenti e il Synchronized Multimedia (SYMM) Working Group. Basandosi sull'esperienza del 3° Generation Partnership Project (3GPP) nello sviluppo di SMIL 2.0 su dispositivi mobili, il SYMM Working Group ha standardizzato SMIL 2.1 Mobile Profile. Lo SMIL 2.1 Extended Mobile Profile è stato definito per includere tutti i moduli del 3GPP2 "SMIL Language Profile, revisione A" ed alcuni moduli addizionali di SMIL 2.1. W3C intende continuare il lavoro con 3GPP2 per convergere in un unico profilo, con l'intenzione di promuovere l'interoperabilità di tecnologie Multimedia Messaging System (MMS).

La modularizzazione SMIL 2.1 facilita profiling, riutilizzo e implementazione

SMIL (pronunciato come la parola inglese "smile") è una applicazione XML che rende semplice l'authoring di presentazioni interattive. SMIL 2.1 è stato riprogettato in una serie di moduli componibili, basati sul framework fornito dalla Recommendation W3C Modularization of XHTML. Un "profilo" di SMIL 2.1 è un insieme di moduli. SMIL 2.1 Recommendation definisce tre nuovi profili, utili per un vasto spettro di applicazioni: SMIL 2.1 Language Profile, SMIL 2.1 Mobile Profile, e SMIL 2.1 Extended Mobile Profile. I profili Mobile ed Extended Mobile sono stati progettati per essere compatibili con le caratteristiche di un' ampia gamma di dispositivi mobili. Le principali aggiunte all'Extended Mobile Profile sono il miglioramento delle funzioni di animazione, impaginazione e sincronizzazione (timing).

SMIL 2.1 spiega anche come definire profili addizionali. Dividere le funzionalità in moduli rende più semplice a progettisti di linguaggi di markup ed implementatori incorporarle in nuovi linguaggi, in modo coerente ed efficace.

SMIL 2.1 rende l'authoring più semplice e migliora le funzionalità di transizione e impaginazione.

SMIL 2.1 arricchisce il numero di tool per il design delle presentazioni multimedia, offre la possibilità di realizzare transizioni full-screen, potenzia le capacità di impaginazione, come il riempimento dell'immagine di sfondo, e quelle audio, includendo fade-in e fade-out.

La nuova Recommendation permette anche agli autori di definire insiemi di parametri che possono essere referenziati più volte in una presentazione e traversalmente a più presentazioni. Questa capacità di riutilizzo non solo rende più semplice creare e mantenere i contenuti, ma riduce anche la dimensione delle presentazioni SMIL, altro fattore che migliora le prestazioni su dispositivi mobili.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il W3C è stato creato per portare il Web al massimo del suo potenziale, sviluppando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e ne assicurino l'interoperabilità. È un consorzio industriale internazionale guidato congiuntamente da dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e and Keio University in Giappone. I servizi forniti dal Consorzio includono: un archivio di informazioni sul World Wide Web per sviluppatori ed utenti, vari prototipi e applicazioni campione per dimostrare l'utilizzo della nuova tecnologia. Ad oggi, oltre 400 organizzazioni sono Membri del W3C. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/