W3C

Il consorzio W3C abbassa il costo della membership per le organizzazioni appartenenti a paesi in via di sviluppo

L'iniziativa è in accordo con l'obiettivo internazionale dell'attività del W3C

Contact Americas and Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884
Contact Europe, Africa and Middle East --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contact Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese e tradotta in altre lingue dagli Uffici W3C )


http://www.w3.org/ -- 20 aprile 2005 -- In accordo con l'obiettivo internazionale di portare il Web al suo massimo potenziale, il W3C ha oggi annunciato un nuovo piano tariffario per ridurre la barriera dei costi per l'ingresso nel consorzio di organizzazioni appartenenti a paesi in via di sviluppo. L'obiettivo è di rendere più facile a piccole compagnie ed organizzazioni no-profit diventare membri del W3C ed essere coinvolti nello sviluppo delle tecnologie che sono le fondamenta del World Wide Web. I costi sono stati ridotti dal 15% al 60% rispetto al piano tariffario precedente.

"Tutti gli sforzi del W3C sono rivolti allo sviluppo di tecnologie Web utilizzabili in tutto il mondo. Questo nuovo piano tariffario per le organizzazioni appartenenti a paesi in via di sviluppo sottolinea il valore che hanno per il W3C la partecipazione, il contributo e l'utilizzo degli standard e delle linee-guida da parte di queste organizzazioni, standard che stiamo sviluppando per guidare il futuro del World Wide Web" ha dichiarato il Dr.Steve Bratt, Chief Operating Officer del W3C.

Per sviluppare tecnologie World Wide sono essenziali molteplici rappresentazioni

Le tecnologie come il Web proliferano nella misura in cui sono facilmente disponibili - sia per i metodi di distribuzione, i vincoli di licensing, i requisiti hardware e software, che per la facilità di utilizzo. Inoltre, tecnologie standardizzate costruite in maniera flessibile, con attenzione alle necessità dell'internazionalizzazione (lingua e/o infrastrutture), possono avere enormi conseguenze sulla vita, la formazione ed il commercio, in una data regione.

Tuttavia, una delle maggiori difficoltà nell'estendere la partecipazione al consorzio è il costo dell'associazione. Quella che sembra essere una quota ragionevole in Europa Occidentale, Giappone o Nord America, diventa un costo proibitivo in altre parti del mondo. Mentre il W3C incoraggia la partecipazione di singoli in qualità di Invited Expert, il consorzio ha ben presente che è necessario uno sforzo maggiore, per coinvolgere organizzazioni di tutto il mondo.

Il nuovo piano tariffario del W3C, adattato alle economie locali, incoraggia una più ampia partecipazione

Questa iniziativa, focalizzata verso i paesi del mondo dove l'utilizzo delle tecnologie Web è ancora in una fase iniziale di scoperta, è solo il più recente degli impegni internazionali del W3C. Attraverso l'Internationalization Activity, i programmi di traduzione basati sul volontariato, i suoi quattordici Uffici nel mondo, unitamente alla Patent Policy, il W3C può meglio venire incontro ai bisogni ed alle richieste delle diverse popolazioni ed aiutare questi paesi a raggiungere uno sviluppo completo di una infrastruttura Web basata sugli standard.

Proseguendo il lavoro per lo sviluppo di un'infrastruttura globale, il W3C sollecita attivamente la partecipazione di organizzazioni appartenenti a paesi in via di sviluppo, con l'aiuto dei propri Membri, i governi, le ONG, associazioni filantropiche e della sua estesa rete di uffici, peraltro già in espansione in quegli stessi paesi. Per maggiori informazioni consultate la pagina: "Join W3C" .

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il W3C è stato creato per portare il Web al massimo del suo potenziale, sviluppando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e ne assicurino l'interoperabilità. È un consorzio industriale internazionale guidato congiuntamente da dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e and Keio University in Giappone. I servizi forniti dal consorzio includono: un archivio di informazioni sul World Wide Web per sviluppatori ed utenti, vari prototipi e applicazioni campione per dimostrare l'utilizzo della nuova tecnologia. Ad oggi, oltre 350 organizzazioni sono Membri del W3C. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/